Home » IL MIO “SKREI – IL VIAGGIO”FINO ALLE ISOLE LOFOTEN CON VALENTINA
Cultura Curiosità

IL MIO “SKREI – IL VIAGGIO”FINO ALLE ISOLE LOFOTEN CON VALENTINA

“SKREI – Il Viaggio” è il titolo della mostra di Valentina Tamborra, che mi ha “portato” alle Isole Lofoten.
Che artista straordinaria! La prima impressione che mi ha trasmesso quando si è presentata, all’inaugurazione della mostra, è stata quella di un’artista matura, completa, nonostante la sua giovane età. In seguito, mentre proseguiva nel suo discorso, ringraziando le persone che l’avevano sostenuta nel suo progetto e ci introduceva la mostra, i suoi occhi hanno iniziato a brillare di avventura, di scoperta e di incontri eccezionali.

“Nulla esiste se l’altro non ci da la possibilità di entrare, se non ci apre la porta” ci ha detto sorridendo, quasi con commozione.

Questa è la sintesi della sensibilità di quest’artista, che emerge con forza dai suoi scatti fotografici esposti nella magnifica area Carlo Scarpa della Fondazione QueriniStampalia.
Le sue foto, intense e palesemente vissute, sono il risultato di incontri incredibili che hanno portato Valentina a risolcare le onde infrante dalla Cocca Querina, la nave che ha portato il nobile mercante di Creta Pietro Querini fino alle isole norvegesi.
Partita da Candia nel 1432con un carico di Malvasia destinato ai mercati delle Fiandre, la Cocca Querina con il suo equipaggio, incontrò una tempesta che la portò a naufragare sulle isole Lofoten. Pietro e i suoi 11 marinai furono accolti e accuditi dalla popolazione del luogo ed è proprio lì che avvenne il grande “incontro” con lo Stoccafisso. Grande incontro perché portò oltre ad onore e gloria per Pietro Querini, anche ad un radicale cambiamento nella vita europea cristiana di allora.
Infattiil baccalà durante il concilio di Trento del 1563 venne identificato dalla chiesa di Roma come “cibo per mangiar di magro durante la quaresima”.
La mostra fotografica si intitola “SKREI” che nell’antica lingua vichinga significa “Viaggio” e Valentina ci porta con sè in questo suo affascinante viaggio.
Dietro ogni suo scatto si cela una intensa e accurata ricerca che l’ha portata come prima tappa alla Biblioteca Apostolica Vaticana di Roma, custode del manoscritto di Pietro Querini che descrive con accuratezza la vita dei pescatori e le usanze della popolazione delle isole dove è naufragato.

“Niente è più necessario a chi va per il mondo che l’essere di aperte vedute e comportarsi di conseguenza” ci rivela Pietro Querini nel suo “reportage di viaggio”.

La seconda tappa ha portato Valentina a Venezia, alla Biblioteca Nazionale Marciana e al suo incontro con un diretto discendente del nobile mercante, che attraverso i suoi racconti l’ha accompagnata idealmente dal mercato del pesce di Rialto sempre più a nord, fino all’isola di Rost, sulle imbarcazioni dei pescatori norvegesi, a diretto contatto con la natura di questa terra estrema.
La sua ultima tappa non è che il punto di partenza di un altro viaggio, quello del merluzzo norvegese che ogni anno dal mare di Barents migra verso la costa settentrionale più calda, per riprodursi.
L’esposizione di queste foto affascinanti, di queste immagini e colori emozionanti ci trasporta con lei, alla scoperta della radice delle nostre tradizioni.
Donna sensibile, artista energica, fotografa attenta e delicata, ha saputo cogliere l’animo delle isole Lofoten, della gente del luogo con delicatezza e intimità.
Tutto da vedere il museo della Fondazione QueriniStampalia che, oltre ad ospitare la mostra di Valentina Tamborra “SKREI – Il viaggio” (aperta fino al 31 ottobre), è dimora storica della famiglia Querini del ramo Stampalia, ricca di tesori e di atmosfera, con le antiche e preziose collezioni di dipinti, porcellane, arredi, sculture, dell’antica famiglia.
di Cristina Bernardi

Fondazione QueriniStampalia
Campo Santa Maria Formosa, Castello 5252, 30122 Venezia
La visita alla mostra è inclusa nel biglietto d’ingresso alla Fondazione QueriniStampalia.
SKREI – IL VIAGGIO. Valentina Tamborra: dal 2 al 31 ottobre 2021
da martedì al domenica 10 / 18 – la biglietteria chiude alle 17.30 – lunedì chiuso
Come raggiungerci
In vaporetto: linee 1 e 2 – fermata Rialto / linee 4.1, 4.2, 5.1, 5.2, 7, 20 – fermata S. Zaccaria,

Cristina Bernardi

La mia rubrica si intitola “… appena torno a Venezia …” perché è difficile starle lontana!
Parlerò di tutto ciò che vedo, che scopro, che imparo sulla città, con semplicità, proprio come fosse la prima volta che ci vado, come fossi … una marziana attirata dal luccichio dello splendore di una stella nel cosmo … la Serenissima.

E se volete vengo da voi, per parlarne, per accompagnarvi, per raccontarvi …..

https://www.facebook.com/mariacristina.bernardi.779

https://www.facebook.com/veneziainonda

Mosaic'On Promotori d'Immagine
 

Categorie Notizie