Home » Il Galateo della Tavola di Natale
Curiosità

Il Galateo della Tavola di Natale

Le festività natalizie sono attese anche per la loro valenza gastronomica che si sposa alla convivialità e al gusto per le decorazioni. Binomio inscindibile il Natale e la tavola. Apparecchiare è un’arte ma si può sempre impararla.Il Galateo suggerisce di non esagerare mai nell’esposizione dei “gioielli di famiglia”, di non seguire tendenze stravaganti e, soprattutto, di saper disporre con eleganza unita alla semplicità, tutti gli elementi a disposizione.La vestizione della tavola di Natale, per il Galateo, non può prescindere dai colori:verde, rosso, oro, argento e bianco, abbinati a due a due. La tovaglia di colore rosso, il bianco è indiscutibile per la ceramica dei piatti, i bicchieri in cristallo, ovviamente, trasparente, i tovaglioli dorati. Per un’atmosfera più luminosa, si potrà vestire la tavola con una tovaglia bianca.Il centrotavola non deve spiccare per altezza coprendo la reciproca visuale ai commensali che individueranno il loro posto a tavola tramite graziosi segnaposto in cartoncino, vergati a mano, con la stilografica.Non potranno mancare i candelieri, uno o due a secondo della lunghezza della tavola, con candele bianche e color oro cinte di fiocchi colorati.Il Galateo fa presente che è bene mantenere un tema o un accostamento di colori predominanti negli eventi speciali quali sono la cena della Vigilia o il pranzo di Natale.Fondamentale la tovaglia a tinta unita e la sistemazione delle decorazioni solo in pochi punti importanti, senza eccedere. Le posate andranno disposte sulla tavola seguendo la buona regola che ne prevede l’utilizzo a principiare da quelle più esterne al piatto e man mano a “scalare”. Se il menu prevede numerose portate, le posate mancanti si aggiungeranno in seguito così che l’ospite non si trovi in imbarazzo ma anche per semplificare l’apparecchiatura che resterà più raffinata se meno complessa. Il numero dei bicchieri varia in base ai tipi di vini serviti, e come con le posate, meglio mettere quelli necessari, e cioè per l’acqua e i vino rosso. Meglio non saturare l’ambiente con profumi o incensi dall’odore forte, disturberebbero gli odori delle pietanze oltre a poter provocare allergie tra i commensali.

DECALOGO DI GALATEO:

1) Mai dire “Buon appetito!

2) Mai mettere in tavola sottobottiglie e sottobicchieri

3) Mai usare sottopiatti colorati

4) Il vino si porta in tavola nella sua bottiglia e mai travasato in caraffe salvo occorra decantarlo.

5) Mai tagliare il pesce col coltello.

6) “Cin Cin” al brindisi, è un espressione da dimenticare

7) Il regalo ricevuto si apre subito.

8) Mai chiudere la porta dopo che l’ospite ne è uscito.

9) Mai ridurre casa propria durante le festività natalizie a un “paese dei balocchi” esagerando con le decorazioni.

10) Non far scoppiare petardi in strada per Capodanno.

Maestro Alberto Presutti : www.albertopresutti.it

Mosaic'On Promotori d'Immagine
 

Categorie Notizie