Home » A Venezia nell’esclusivo spazio Combo “The Piedmont Pavillon”.
Arte - Libri - Mostre Cultura

A Venezia nell’esclusivo spazio Combo “The Piedmont Pavillon”.

Spazio Combo "The Piedmont Pavillon"

Dal 7 maggio al 20 luglio sarà ospitato nell’esclusivo spazio Combo “The Piedmont Pavillon”, progetto di Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con il sostegno di Compagnia di San Paolo.

In un ex convento veneziano si ritrovino Guido Gozzano, Michelangelo Pistoletto, una 500, “Il Quarto Stato” di Pellizza da Volpedo, il Barolo e la Fiera del Tartufo. Tutti in un unico spazio, a dialogare tra loro in rappresentanza del territorio d’origine, il Piemonte.

Tra ironia e provocazione, la regione Piemonte sbarca così a Venezia con il progetto The Piedmont Pavillon, realizzato da Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con il sostegno di Compagnia di San Paolo e il supporto della Regione Piemonte.

“In un’epoca di globalizzazione e digitalizzazione – raccontano le ideatrici Patrizia Sandretto Re Rebaudengo e Carolyn Christov-Bakargiev – questa mostra ‘off’ rispetto alla Biennale di Venezia vuole indagare sul senso delle affermazioni identitarie. Un po’ come una fake news, per il fatto di non rappresentare una nazione, ma una regione, che gioca sull’umorismo e il contatto tra varie espressioni artistiche”.

The Piedmont Pavillon è ospitato all’interno di Combo, nuovissimo modello di ospitalità e incubatore culturale dedicato a turisti e cittadini. Una casa che si mette a servizio dell’arte, offrendo camere private e condivise, spazi comuni, project rooms adatti a ospitare gallerie e collettivi. “Il nostro intento – spiega l’ideatore Michele Denegri – è di recuperare edifici storici abbandonati e riqualificarli. Qui le diverse espressioni culturali potranno trovare dimora e rendersi pienamente comprensibili e fruibili da tutti”.

A Venezia lo spazio è situato presso il Campo dei Gesuiti, in un ex convento del XII secolo a pochi passi dalla Fondazione della Misericordia.
Un nuovo angolo culturale della città capace di attirare le diverse attività artistiche locali.

Crediti articolo: http://www.torinoggi.it/2019/03/24/leggi-notizia/argomenti/cultura-4/articolo/a-venezia-lanarchia-artistica-del-piemonte-che-sorride-alla-biennale-ma-ne-resta-fuori.html

Campo dei Gesuiti, Cannaregio 4878
Venezia – Veneto

Mosaic'On Promotori d'Immagine
 

Categorie Notizie