Home » El “còdega”
Scoprire Venezia

El “còdega”

In tempi remoti girare di notte a Venezia era piuttosto pericoloso.

Nelle buie calli si potevano incontrare malviventi senza scrupoli, o burloni che tagliavano gli abiti dei nobili. Si pensò presto ad illuminare le strade con dei lumini ad olio, i cesendelli, posti in molte parti della città. Ma questo non bastava.

Sorse allora una nuova professione: delle persone munite di lampade accompagnavano, a pagamento, i veneziani fino alle loro case. Erano i “còdega“.

Ma nel 1732, in anticipo su altre città, Venezia fu illuminata con 835 “ferai” pubblici. Ben presto i “còdega” sparirono (erano 1754 nel 1796), non prima di aver sabotato la nuova iniziativa a suon di lampade rotte.

L’illuminazione elettrica arrivò a Venezia in via sperimentale nel 1887.

Mosaic'On Promotori d'Immagine
 

Categorie Notizie