Home » A Venezia a Palazzo Venart il fascino delle Cene in giardino al Ristorante GLAM di Enrico Bartolini
Enogastronomia Ristoranti

A Venezia a Palazzo Venart il fascino delle Cene in giardino al Ristorante GLAM di Enrico Bartolini

 da sinistra: l’Executive Chef Donato Ascani, il sound designer Valentino Borgia, lo Chef Patron Enrico Bartolini e il Responsabile di Sala Danilo Bernardi )

«…sono bella, o mortali, come un sogno di pietra…»  Con queste parole, Charles Baudelaire iniziava a scrivere l’inno alla Bellezza. Parole che sembrano perfette per essere cucite addosso a Venezia.
Venezia, si sa, possiede delle grandi bellezze, bellezze uniche da far sognare: si sogna di osservare, si sogna di fotografare e si sogna di assaporare e gustare.
Per questi ultimi sognatori esiste un nuovo incantevole ristorante, si chiama GLAM …
Grazie ad uno staff giovane, elegante e gentile, si prova la piacevole sensazione del ‘to feel at home’, il sentirsi a casa.
Si viene seguiti, passo dopo passo, con un servizio dinamico, plasmato per soddisfare le esigenze di ogni ospite.
Il Menù è una meraviglia, sorpresa dopo sorpresa, il palato viene conquistato da piatti non convenzionali,    che ammaliano la vista e il gusto in un susseguirsi di stupore ed incredulità
perché sembra quasi impossibile che tutto possa essere orchestrato in modo così sublime.

Queste, sono solo alcune delle prelibatezze che l’Executive Chef Donato Ascani prepara sotto la vigile guida dello Chef pluristellato  Enrico Bartolini.

– l’estemporanea e sorprendente serie di entrée, dai sapori e dai colori incredibili, presentate in un roll-over da gran concerto
– la crema dolce con emulsione di alici e nocciola;
– la patata soffice con grancevola reale, cappero e finger lime;
– lo spaghetto all’anguilla affumicata (un vero nouvelle must);
– il Risotto alle rape rosse con crema di gorgonzola;
– la seppia affumicata al mirto;
– la crema bruciata con marasche e gelato alla fragola.

(alcune creazioni dello Chef Donato Ascani e sue reinterpretazioni dei classici dello Chef Enrico Bartolini)

Ora che la meta è stata descritta, si deve solo identificare il percorso.
La mappa da seguire è facile, basta recarsi in Calle Tron, a trenta passi dalla fermata del vaporetto di San Stae, ed entrare in un altro mondo.
Glam è il nome del ristorante che accoglie una nuova concezione di ristorazione senza dimenticare le origini del Territorio su cui poggia le fondamenta.
Pochi coperti volti a regalare un’esperienza indimenticabile, di assoluta intimità, con l’esplorazione del gusto.
L’eccellenza gastronomica emerge anche dall’utilizzo delle materie prime, rigorosamente locali, come ad esempio quelle presenti nell’ Orto Sinergico della Giudecca con le sue architetture di biodiversità vegetale nel quale Michele Savorgnano ha dato vita a più di 300 varietà di piante, alberi da frutto e fiori commestibili, che vengono spesso utilizzati dallo Chef  Donato Ascani.
La qualità prende posto in prima fila e accompagna l’esperienza gastronomica degli ospiti.
L’importanza di stimolare i cinque sensi è il fulcro di questo percorso che mira a regalare ai commensali un viaggio indimenticabile:
la vista viene appagata da portate che sono vere e proprie sculture in miniatura, il tatto e l’olfatto vengono tentati da un intreccio di elementi ed aromi collegati a viaggi lontani, il gusto viene rapito nel momento esatto nel quale il sapore e le fragranze iniziano a fiorire e l’udito viene catturato grazie alla selezione di rarità sonore del pianeta Chill-Out;
a questo punto l’aria si permea di magia che avvolge e trasporta lontano dalla realtà di tutti i giorni. 

Segnatevi l’ indirizzo di questo angolo speciale di Venezia per concedervi qualche ora di pura poesia culinaria.

(Alessandra Sutto)

L’intera brigata di sala e cucina del ristorante GLAM

( l’intera brigata di sala e cucina del ristorante GLAM a sinistra: l’Executive Chef Donato Ascani a destra:   lo Chef Patron Enrico Bartolini )
xx_DSC7507

L’intuizione, la creatività, la serietà, l’ambizione e la curiosità imprenditoriale affiancati dalla passione per il proprio lavoro,
hanno portato Enrico a distinguersi nel suo percorso di formazione all’estero nelle cucine di Paolo Petrini a Parigi e Mark Page a Londra,
mentre in Italia cresce professionalmente sotto l’ala di Massimiliano Alajmo.
L’intraprendenza, la ricerca, l’innovazione, la perseveranza e l’equilibrio che fanno parte del nostro DNA,
ben si riflettono nella nostra cucina definita Contemporary Classic.
Il nostro ‘motto’ gastronomico BE Contemporary Classic suscita un forte interesse nel mondo del food e non solo;
i valori del passato e del presente si fondono per dare vita a nuovi sapori originali ed equilibrati.
Un forte impatto gustativo e una maniacale perfezione estetica creano un’esperienza culinaria leggera ed emozionale
gratificando il palato e lasciando la mente piena di ricordi gastronomici memorabili.

l’Enrico Bartolini pensiero:
«Avere sempre una grande squadra, in grado di fare il riassunto e, allo stesso tempo, di far evolvere la mia cucina».
RISTORANTE GLAM ENRICO BARTOLINI

presso PALAZZO VENART
Calle Tron
Santa Croce 1961, 30135
Venezia (VE)
fermata vaporetto: San Stae

Orari di apertura
aperto tutti i giorni
Tel. 041.5235676

www.ristoranteglam.com

info@ristoranteglam.com

xx_DSC7264

..il sound designer VALENTINO BORGIA,
ricerca da sempre suoni particolari per creare momenti unici, ricchi di atmosfera;
per stupire l’udito, per accarezzare la mente con una lieve brezza sonora quasi impercettibile e molto delicata;
esclusivi tappeti sonori per ogni situazione “elegante”, per sedurre lo spirito e per condurre l’ospite in un viaggio immaginario e senza fine.
il ristorante GLAM ospita i suoi D.J.-set tutti i Venerdì e Sabato

 

Mosaic'On Promotori d'Immagine
 

7 Comments

Click here to post a comment

Categorie Notizie