Home » Se il Baccalà non basta si fa il Bis !
Enogastronomia Feste - Fiere - Mercati

Se il Baccalà non basta si fa il Bis !

“Baccalà al latte di capra con verzottino e riduzione di pera”
“Baccalà al latte di capra con verzottino e riduzione di pera”

Se vi siete persi il “Baccalà al latte di capra con verzottino e riduzione di pera”, piatto firmato da Martino Scarpa, dell’Osteria Ai Do Campanili a Cavallino – Treporti, che ha vinto il VII° l Festival Triveneto del Baccalà – Trofeo Tagliapietra, vuoi perchè eravate in altre faccende affacendati o perchè il salone del Castello del Catajo non era riuscito a contenere tutte le persone che avevano richiesto di partecipare, eccovi una notizia da segnare nella vostra agenda gourmet.

Il vincitore lo Chef Martino Scarpa
Il vincitore lo Chef Martino Scarpa

Il 6 marzo prossimo, Martino Scarpa, insieme agli altri finalisti Luigi Dariz del Ristorante Da Aurelio a Passo Giau; Renato Rizzardi de La Locanda di Piero di Montecchio Precalcino, Andrea Bozzato de La Posa Degli Agri di Polverara, Stefano Basello del ristorante Il Fogolar – Là di Moret di Udine e Claudio Melis del ristorante Zur Kaiserkron di Bolzano, prepareranno per voi ancora una volta i piatti della memorabile finale dell’acclamato Festival Triveneto del Baccalà – Trofeo Tagliapietra.

Ad ospitare questo bis della settima edizione, il risotrante che aveva accolto questo appuntamento gourmand già dal 2010 e fino al 2015: l’Antica Trattoria Ballotta di Torreglia. Locale dove la cronaca del secolo scorso riferisce di come qui è nata l’Accademia Italiana della Cucina con Orio Vergani e Toni Carta detto Ballotta; mntre la storia dei secoli passati, riferisce che ai tavoli di questo luogo di ristoro, originario da un tenimento dei frati agostiniani della fine del ‘500, fin dal 1605 si sono seduti uomini illustri come Galileo Galilei, gaudenti come Casanova, poeti e scrittori come Goethe o D’annunzio. Per continuare, ancora oggi, ad essere il locale storico più antico degli Euganei e degno alfiere della migliore convivialità Euganea.

Per questo e per il piacere del convivio all’insegna della miglior tradizione gastonomica per uno dei cibi più rappresentativi della storia della cucina del Triveneto, che il Comitato Organizzatore, presieduto dall’Accademico della Cucina Ettore Bonalberti, il Comitato Esecutivo, presieduto da Luca Padovani, la Tagliapietra s.p.a, sponsor della manifestazione, le Confraternite del Baccalà del Triveneto, indispensabili supporters, e la Strada del Vino dei Colli Euganei, quale fornitore ufficiale dei vini, hanno deciso di oranizzare una serata bis proprio in uno dei luoghi più ideali per celebrare ancora una volta la storia della tradizione gastronomica dei piatti a base di baccalà, abbinata alla creatività innovativa degli chef di oggi.

Va ricordato che non ci sarà una nuova sfida tra gli chef ma solo un’altra loro grande esibizione gastronomica per il piacere dei palati che lo scorso 5 dicembre, al Catajo, non sono riusciti a gustare le bontà dei loro piatti a base del baccalà firmato e garantito Tagliapietra s.p.a e gli abbinamenti ideali con i vini Docg e Doc dei Colli Euganei. Infine, durante l’evento sarà possibile degustare una selezione dei migliori oli prodotti dai cinque frantoi dei Colli Euganei .
Costo della serata euro 50,00 Per dettagli e prenotazioni Antica Trattoria Ballotta
www.ballotta.it e in tempo reale su facebook https://www.facebook.com/trattoriaballotta/ù

di Mario Stramazzo

Mosaic'On Promotori d'Immagine
 

Categorie Notizie